Microsoft Project: governare lavorazioni complesse

Microsoft Project: governare lavorazioni complesse

L’evento potenzialmente più critico nella conduzione di un progetto è la variazione.
“Le pompe dell’impianto arriveranno con due settimane di ritardo perchè il fornitore ha avuto un problema tecnico”: con quale impatto questa modifica coinvolge il lavoro degli altri fornitori, il cantiere e i flussi finanziari?

Chi si occupa di project management deve poter visualizzare in pochi secondi lo scenario di lavorazioni complesse aggiornato in tempo reale, per essere in grado di dare indicazioni a tutti gli attori coinvolti: coordinamento con gli altri fornitori, organizzazione delle officine, programmazione dei cantieri, gestione del personale.
Un corso Microsoft Project serve soprattutto a diventare abili nel governare i progetti dall’inizio alla fine.

Quando non basta un foglio Excel

Per progetti non complessi Excel è un ottimo strumento poichè consente di incasellare gli elementi in modo veloce e dinamico.
Ma quando le interdipendenze tra diverse attività diventano numerose e difficili da gestire serve uno strumento più potente che permetta di creare e visualizzare le dipendenze e rimodellare la sequenza delle attività stesse in modo veloce e preciso.
Microsoft Project diventa un valido aiuto in queste circostanze.

Creare dipendenze

Uno dei casi più frequenti nei quali MS Project si rivela indispensabile si verifica quando il manager deve creare le dipendenze tra le attività: ogni step della sequenza di attività del progetto prevede infatti un elemento predecessore e un elemento successore collegati tra loro da una logica che crea un reticolo di attività interconnesse.

Gli elementi del progetto si modificano reciprocamente nel tempo in virtù delle variazioni che possono sopraggiungere. Di conseguenza cambiano gli scenari, le scadenze e anche i flussi finanziari e in alcuni casi può capitare che un progetto in buono stato di salute si trasformi velocemente in un progetto critico per l’azienda.

La facilità di pianificazione temporale e di rimodulazione della sequenza delle attività di MS Project rende facilmente prevedibile, misurabile e controllabile anche il cash flow, sia per la parte passiva (pagamenti), che per la parte attiva (fatturazioni).

Il report temporale: una fotografia dinamica

Questa è la grossa differenza tra una pianificazione “statica” (realizzata ad esempio con Excel) e una pianificazione “dinamica” (effettuata con uno strumento come Microsoft Project) che recepisce ed adegua il modello di svolgimento temporale della sequenza delle attività, rappresentandola attraverso un GANTT: quello che visualizzo è il risultato del modello di pianificazione che rispetta la sequenzialità logica che il Project Manager ha stabilito.

In altre parole: un report Excel è una fotografia dell’esistente che permette di visualizzare la situazione nel momento in cui la “foto” viene “scattata”. Project invece è paragonabile a un grande e potente foglio Excel che permette di includere nel modello digitale del progetto anche la dimensione temporale. La stessa fotografia diventa dinamica: ci spostiamo avanti a indietro di un giorno o di un mese e vediamo come era e come sarà, potendo così effettuare più consapevolmente la scelta giusta.

Ripianificare e comunicare

Project-Manager-espero

Con questo strumento e con un corretto metodo di lavoro il manager ha sempre sotto controllo le lavorazioni e si accorge immediatamente di tutti quegli eventi che potenzialmente potrebbero danneggiare il progetto stesso.

Anche in presenza di un evento che abbia causato variazioni, la ripianificazione diventa possibile perché abbiamo a disposizione una visualizzazione efficace e immediata della situazione attuale del progetto, e siamo in grado di ri-pianificare con velocità.
Una volta confermato l’esito positivo della ri-pianificazione potremo utilmente generare un report (ad esempio in Excel) che ne faciliti la comunicazione ad altri interlocutori.

Percorsi tematici e scenari reali

espero_projetc_management_jira

I corsi di Project Management con tutti i corsi Microsoft a Milano e Roma sono indirizzati a product manager, project manager, membri di team aziendali e più in genere ad aziende che non avendo come obiettivo prioritario una certificazione dei project manager desiderano strutturare al meglio la propria attività gestionale e progettuale.

Grazie ai corsi di Microsoft Project su Mac e Windows è possibile acquisire le conoscenze necessarie per creare modelli del progetto e gestire anche la dimensione temporale dinamica, riuscendo così a tenere sotto controllo le fasi della lavorazione: dalla progettazione, allo svolgimento, alla conclusione.

Ogni corso di Project Management sviluppa precisi percorsi tematici e presenta scenari reali, modificabili su richiesta dal cliente stesso a partire dal settore di mercato dell’azienda partecipante.
Obiettivo: rendere autonomi i partecipanti nella predisposizione di Project, nella gestione dei calendari e delle scadenze, nella creazione di nuovi progetti e delle dipendenze logiche, fino alla generazione dei rapporti da condividere con il team.

I docenti Espero sono manager professionisti con esperienza pluriennale sul campo e trasmettono con grande capacità didattica tanti trucchi del mestiere con esempi pratici e casi di studio.

Corsi Management: da filosofia a buone pratiche

Da diversi anni Espero offre ai gruppi aziendali una formazione Project Management a 360°  permettendo ai partecipanti di acquisire le competenze desiderate e personalizzando quando possibile i corsi a partire dagli obiettivi delle singole aziende partecipanti.

Il corso Project Management base parte dalla filosofia Agile, per continuare con i moduli  specialistici che declinano l’approccio Agile sia con la metodologia Scrum sia con la metodologia Kanban, fino all’uso di strumenti informatici come Jira e Microsoft Project per la gestione del progetto.

Ogni corso Project Management a Milano e Roma (o presso sede cliente se richiesto) è preceduto da un’analisi della situazione e da un attento assessment con i partecipanti, per rendere ogni corso unico per quel preciso cliente in quella situazione e in quel mercato di riferimento.
Il docente professionista offre questo valore aggiunto perché abitualmente nel suo lavoro quotidiano analizza e gestisce progetti aziendali e quindi durante i corsi racconta le buone pratiche sperimentate sul campo.

I seguenti corsi fanno parte della proposta formativa per le aziende sul project management. Tutti i corsi possono essere modificati e personalizzati in base alle esigenze del cliente.

Introduzione al Project Management PMI e PRINCE2
Introduzione alla metodologia Agile
Gestione Agile del progetto con Scrum
Gestione Agile del progetto con Scrum attraverso Jira
Introduzione a Jira per monitoraggio e controllo dei progetti Agile
Workshop introduttivo alla gestione del cash flow in Microsoft Project
Corso Microsoft Project

Ciao,
come possiamo aiutarti?
Chat
Valutazione di Google
4.9
Basato su 102 recensioni