Color correction e color grading: conosci le differenze?

color correction e color gardingQuando il colore di una clip video deve essere corretto interviene il colorist, un professionista sempre più importante anche nel panorama del cinema e della televisione italiani.
Il colorist esegue due tipi di intervento sul filmato: la color correction e il color grading.
Vediamo come funzionano in DaVinci Resolve, il programma di Blackmagic Design usato dai colorist di tutto il mondo.

Bilanciare l’immagine: dopo è tutta un’altra storia

La color correction è la prima parte del lavoro: il colorist corregge il colore complessivo delle immagini e delle scene contenute nel video, così che tutto appaia più bilanciato.
Quasi sempre occorre lavorare sui contrasti, aumentare o diminuire la saturazione, dosare luci e ombre.

Color correction primaria e secondaria


Questa operazione può avvenire in due modalità: primaria o secondaria
Per color correction primaria si intende l’intervento su tutta l’immagine.
Si definisce invece come secondaria, l’intervento solo su una zona (selezione) dell’immagine o su un colore (presente in più zone dell’immagine).
Se vuoi che una scena sia tendente al blu per creare tensione e suspance farai un intervento sulle parti che costituiscono l’ambientazione, escludendo però i volti delle persone, per evitare che diventino tanti puffi blu.

Color grading: una questione di stile

A questo punto il colorist è pronto per il secondo step fondamentale: la color grading.
Questa operazione è considerata una vera e propria forma d’arte e può fare la differenza tra un video bello e un video stupefacente.
Grazie alla color grading sarà possibile suscitare stati d’animo (rosso passionale? arancio amichevole? azzurro rassicurante?), ambientare la scena in un momento della giornata immediatamente riconoscibile (aggiungere i colori accesi dell’alba o rendere diurna una scena girata in notturna), suggerire un’ambientazione (blu nordico? arancio desertico?).

Inseguire i colori: il tracking

Visto che l’immagine è in movimento (stiamo parlando di una clip video, non di una fotografia), la zona selezionata dovrà seguire gli spostamenti dell’oggetto: se imposti una color correction secondaria sul volto di una persona che si sta muovendo, avrai a disposizione su DaVinci una funzione tracking grazie alla quale la selezione seguirà perfettamente il movimento sullo schermo.
Il tracking di DaVinci Resolve è in assoluto uno dei migliori: funziona in modo preciso e affidabile.

tracking espero con davinci resolve
Può capitare però che il soggetto si sposti in luoghi che oscurino in modo significativo la parte selezionata creando un’occlusione (banalmente il personaggio potrebbe passare dietro un palo), causando così la perdita del tracking automatico. A quel punto il colorist riconfigura manualmente la selezione, ripristinando i valori corretti.
Tutto questo è estremamente appassionante ma per niente facile: per questo motivo, e per utilizzare al massimo le potenzialità del programma, in Espero a Milano proponiamo a breve i corsi professionali su DaVinci Resolve autorizzati da Blackmagic Design.

Blackmagic Design non è solo DaVinci Resolve, anzi

La Blackmagic Pocket Cinema Camera 4K è la rivoluzionaria macchina fotografica (e videocamera!) che tanti videomaker professionisti hanno desiderato come regalo di Natale: tu l’hai prenotata?

Noi in Espero ne abbiamo una, se ti fa piacere ti insegnamo come utilizzarla al meglio se parteciperai al workshop Blackmagic Pocket Cinema Camera 4K.
Il workshop prevede nel pomeriggio 30 minuti di tutoraggio individuale (su prenotazione) sulla camera del docente (o sulla tua se preferisci portarla).

Ti aspettiamo!

Valutazione di Google
4.9
Basato su 87 recensioni