I trucchi del designer freelance

La domanda di freelance è in costante aumento, possiamo chiamarlo il lavoro del futuro, ma comporta una serie di sfide riguardanti la collaborazione in remoto con i clienti e il team di lavoro.

Un planning dettagliato può aiutarti a superare le difficoltà date dalla distanza. Anche gestire le aspettative è molto importante, specialmente quando si lavora da remoto. Fare le giuste domande all’inizio ti darà un idea del modo di pensare e delle priorità del cliente; sviluppare delle buone capacità manageriali può fare la differenza nella reputazione e nella carriera di un designer e che sia un nuovo cliente o uno con cui lavori da anni, è sempre bene pensare a come migliorare la collaborazione.

Ci vogliono diversi anni per capire i punti vincenti nella relazioni con i clienti, iniziamo intanto con gli errori da non fare e da tenere sempre presenti:

  • Resisti alla tentazione di tuffarti immediatamente nel progetto prima che i punti fondamentali siano stati approvati e messi per iscritto. Il troppo entusiasmo potrebbe farti tralasciare importanti punti che devono essere chiariti all’inizio ad esempio sul workflow e sulla consegna.
  • Non dimenticarti di programmare frequenti e regolari controlli per analizzare il lavoro, ottenere feedback e scambiarsi le idee. Questo riduce il rischio che il prodotto finale non rispecchi le aspettative del cliente creando problemi, ore di lavoro aggiuntive e perdita di denaro per entrambi.
  • Non dimenticati  di tenere sempre aggiornato il cliente sul  lavoro, condividendo i progressi fatti e gli obbiettivi raggiunti per aumentare la fiducia e mostrare le tue capacità di gestione delle tempistiche.

E ora gli 8 trucchi del designer freelance:

  1. Gestire le aspettative dei clienti prima di iniziare il progetto. Sii proattivo e fai il primo passo! È sempre un punto di vantaggio anticipare il cliente nei suoi bisogni, guidare il progetto e costruire le aspettative.
  2. Avere una visione condivisa. Studia lo stile del cliente sia sul prodotto che sulla comunicazione, scopri cosa lo ispira e cosa lo infastidisce. Un consiglio pratico? Prepara delle slide in cui selezionare esempi di siti e prodotti che piacciono o non piacciono.
  3. Rendere il cliente cosciente dell’importanza del tuo lavoro. Questo implica che il team con cui collabori capisca le varie fasi del processo creativo e la loro importanza. Consiglio pratico: chiedi al tuo cliente di raccontarti le sue precedenti esperienze con altri freelancer ed i problemi che hanno riscontrato o se hanno imparato qualcosa da loro.
  4. Definire responsabilità e compiti. Scopri a che livello il cliente vuole essere coinvolto durante il progetto. Alcuni vogliono avere il controllo su tutto, altri ti lasciano libero al 100%. Un altro aspetto importante è avere un metodo condiviso per monitorare i progressi e collaborare da remoto. Utile anche per pretendere feedback ed assegnare i compiti. Consiglio pratico: affianca alle mail ed alle videoconfermenze l’uso di piattaforme per il lavoro in team (Craft, Figma, Zepelin ec..).
  5. Creare lo “scheletro” del progetto. Pensa a tutte le fasi del progetto in cui è necessario il tuo intervento di designer e mettile in una lista, raggruppale in macro aree (business, ricerca, prodotto ecc..) e crea una struttura solida.  Sicuramente il progetto si evolverà e modificherà ma tu avrai sempre chiara la situazione.
  6. Sorprendere con un ottima presentazione per entusiasmare tutto il team e per assicurarsi che tutti siano sintonizzati sul progetto. Non dimenticarti di inserire: obbiettivi di business, obbiettivi di prodotto, product plan, risultati attesi e scadenze.
  7. Richiedere feedback. È bello ricevere complimenti ma cerca e chiedi anche critiche costruttive. Scopri cosa è piaciuto e cosa no, se ricevi feedback negativi fagli sapere come intendi rimendiare.
  8. Essere onesti e aperti! 

 

La giusta struttura mentale, un piano chiaro, una buona comunicazione ed una vision condivisa daranno a te ed al tuo cliente buone possibilità  di ottenere un’ ottima collaborazione creativa.

Ti interessa la professione del designer? Scopri i nostri corsi di:

Per leggere l’articolo intero di Isaac Kadosh vai su Work Smarter with These Freelance Designer Tips