Abbiamo certificato 660 tecnici Apple in 15 anni. Ma non bastano.

Abbiamo certificato 660 tecnici Apple in 15 anni. Ma non bastano.

Solo negli ultimi 5 anni ben 259 tecnici hardware Apple si sono certificati Applecare in Espero. Il mercato però ne richiede ancora.

I dispositivi Apple sono sempre più utilizzati nelle aziende. Di conseguenza la domanda di personale certificato aumenta anche in Italia soprattutto per la riparazione e per l’offerta di servizi, sia nei centri di assistenza sia nell’IT delle aziende.

Basti pensare alla risonanza mediatica all’apertura dell’ultimo Apple Store a Milano lo scorso luglio.

Tecnici Apple: quelli che usano i cacciaviti

Occorre distinguere tra due macro figure professionali:

Per un’analisi e una descrizione della seconda figura professionale, ovvero quella del tecnico “software” che interviene sul sistema operativo e sull’architettura di rete, puoi trovare informazioni interessanti nell’articolo “macOS e iOS, l’altra faccia dell’informatica, anche in azienda” di questo blog.

Stai al sicuro, altrimenti ti boccio

Il tecnico hardware deve lavorare in sicurezza.
Oltre alle disposizioni legislative e al buon senso, anche Apple pretende rigore su questo aspetto e per ribadire il concetto inserisce nei vari esami per le certificazioni Applecare alcune domande chiave proprio su questo tema e sulle precauzioni ESD (Electrostatic Discharge) da attivare, arrivando a bocciare chiunque non risponda correttamente ad una sola di queste domande, anche se il resto dell’esame fosse svolto con esito positivo.
Sull’argomento non è possibile chiudere un occhio: se sbagli qualcosa in tema di sicurezza rischi di farti tanto male o di danneggiare persone o cose.

Un computer dentro il computer

Le tecnologie Apple sono ricche di soluzioni uniche e geniali: computer e dispositivi mobili sono tecnologicamente all’avanguardia, progettati e realizzati seguendo precisi criteri di funzionalità, ergonomia, usabilità, design.
Per questo motivo il tecnico hardware certificato Apple non è solo in grado di seguire la procedura corretta per sostituire parti di ricambio, ma conosce anche la filosofia progettuale con la quale sono pensati e fabbricati i dispositivi sui quali deve intervenire.

A questo proposito, risulta perfetto un altro esempio in tema di sicurezza dei dati: se sei un tecnico, sai che i dispositivi Apple hanno un chipset a sé stante, che funziona come un computer in proprio.
Secure Enclave infatti è creato appositamente per memorizzare tutte le informazioni riguardanti le tue impronte digitali, i tuoi tratti facciali e tutto ciò che riguarda le App compatibili (oggi anche su Mac). Ogni operazione deve essere espressamente autorizzata da Secure Enclave, il quale dopo aver controllato la legittimità della richiesta, da’ il via libera al programma che provvede a procurarsi la chiave di decriptazione.

Sicurezza prima di tutto

Come se non bastasse, nei nuovi Mac è presente il nuovo chip T2 il cui compito è quello di aumentare la sicurezza dei dati. Il chip integra in sé stesso il sistema crittografico usato dal sistema operativo: i dati scambiati tra CPU (il cervello operativo) e SSD (l’unità di memoria) devono passare necessariamente da qui. In questo modo il nuovo processore diventa un “cancello” più solido e difficile da scardinare (tra le altre cose, disattiva il microfono quando si chiude il coperchio).

Scopri come diventare tecnico Apple certificato

Prova a leggere le schede dei corsi corrispondenti alla figura descritta, per capire se fanno per te.
Se hai dubbi o hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci per un colloquio o un incontro.
Corso Service Fundamentals
Corso Apple Certified iOS Technician (ACiT) Certification
Corso Apple Certified Mac Technician (ACMT) Certification

Valutazione di Google
4.9
Basato su 87 recensioni