Che cos’è un eBook e come crearlo

Che cos’è un eBook e come crearlo

Partiamo dall’inizio, dalla definizione di eBook.

Un eBook (= electronic book) è una pubblicazione digitale, un file, caricabile e scaricabile dal web, fruibile in qualsiasi luogo tramite support appositi (gli eReader): le principali case editrici ormai offrono ai lettori anche libri in formato digitale, con dispositivi di lettura hardware e software che permettono non solo la lettura del libro, ma anche la personalizzazione dell’ambiente di lettura (aggiunta di note, segnalibri e creazione di vere e proprie librerie digitali). Ciò vale non solo in ambito editoriale: sono molte le realtà aziendali che scelgono di pubblicare e diffondere i propri materiali (manuali, saggi, ma anche pubblicazioni scientifiche, didattiche e scolastiche) in formato digitale.

I formati di un eBook

Un eBook può presentarsi in diversi formati: PDF, Mobi, iBooks e ePub. Mentre i primi 3 formati sono proprietà di altrettanti marchi – Adobe per il PDF, Amazon per il Mobi e Apple per iBooks – ePub (=electronic publication, “pubblicazione elettronica”) è l’unico libero, aperto. Basato su HTML e XML, il formato ePub si sta affermando come lo standard più diffuso nei moderni lettori di eBook e nel mondo dell’editoria digitale.

Diversamente dal PDF, che è un formato a pagina fissa, l’ePub è stato concepito per adattare il contenuto alle capacità di una moltitudine di lettori, sia per schermi grandi che piccoli, ad alta o bassa risoluzione. Solo qualcuna delle sue principali caratteristiche:

  • Il testo è “re-flowable”: il flusso di testo è ottimizzato in base al dispositivo di visualizzazione, viene rimodellato a seconda delle impostazioni utente ed è ridimensionabile, mantenendo sempre costanti le dimensioni dei caratteri.
  • Grafica raster e vettoriale: si possono incorporare i principali formati di grafica per il web: .jpg, .gif, .png, .svg.
  • Metadata inclusi: ogni ePub può avere un set di informazioni aggiuntive (autore, editore…).

I formati ePub: ePub2 & ePub3

Non esiste un solo tipo di ePub, bensì due (sono uno l’evoluzione dell’altro): ePub2 ed ePub3.

Hanno senso di coesistere entrambi, in quanto hanno diverse potenzialità in relazione all’utilizzo che se ne vuole fare.

ePub2

  • Consente di creare eBook con testi, immagini, tabelle, elementi grafici semplici.
  • È ideale per pubblicazioni come romanzi, racconti, poesie, manuali, saggi.

ePub3

  • Consente di introdurre contenuti multimediali come suoni, video, animazioni, interattività, elementi pop-up ed (grazie a HTML5 e CSS3).
  • È ideale per pubblicazioni scientifiche (che contengono formule matematiche e grafici interattivi), per pubblicazioni didattiche o scolastiche, per i fumetti.

Creare un eBook: con quali strumenti?

Con Adobe InDesign, per esempio: è il software più collaudato e utilizzato per l’editoria cartacea ed è ad oggi perfetto anche per la creazione di layout, per l’impaginazione e la progettazione della veste grafica degli eBook (sia in versione epub che in PDF). Si tratta di un programma di grafica professionale, quindi permette di avere un risultato perfetto per la pubblicazione. Appartenendo alla Adobe Creative Cloud, consente anche di importare agevolmente immagini, già create e modificate con Illustrator e Photoshop, ed elementi interattivi realizzati con Adobe Animate.

Se sai già usare Adobe InDesign e vuoi imparare tutti gli accorgimenti per ottimizzare le tue pubblicazioni digitali su tutti i devices, ti aspettiamo al corso Corso creazione eBook con InDesign. Altrimenti puoi iniziare a familiarizzare con InDesign durante il Corso InDesign Base!

Valutazione di Google
4.9
Basato su 87 recensioni