Che cosʼè unʼagenzia di comunicazione?

Che cosʼè unʼagenzia di comunicazione?

“Un’agenzia di comunicazione (o agenzia di pubblicità) è un’impresa che realizza, prevalentemente, pubblicità above the line, cioè per i media classici quali sono la televisione, la radio, la stampa, le affissioni e il cinema. Il termine above the line è affiancato a quello di below the line che, invece, riguarda la vendita diretta, il telemarketing, la promozione tramite internet, email o classica corrispondenza, le pubbliche relazioni e le sponsorizzazioni […]” (Wikipedia)

E’ difficile rispondere a questa domanda, forse neanche Wikipedia è riuscita nell’intento, non per snobismo, ma perché, in effetti, descrivere di cosa si occupa un’agenzia di comunicazione non è proprio semplicissimo. Cosa vogliono significare tutti quei termini altisonanti come SEO, SEM, web marketing, copywriting, concept, visual e chi più ne ha più ne metta ?

Per saperne di più, abbiamo deciso di intervistare due aziende specializzate in settori differenti della comunicazione: Effetti S.r.l. e Creative Room S.r.l.

effetti srl con Espero

Effetti s.r.l.

Effetti è un’agenzia di comunicazione di Milano specializzata nel settore medico- scientifico, una solida realtà che opera nel mercato da molto tempo. E’ in grado di interagire “a tutto campo” e sinergicamente attraverso media tradizionali e digitali, oltre a offrire servizi di comunicazione avanzata in modo dinamico e innovativo. Essa è in grado di esprimere competenze e specificità uniche, spiega Francesca Tacconi (Creative Director), grazie all’esperienza pregressa nel settore farmaceutico dei soci fondatori.

  • Quali sono le attività principali?
    ⁃  Marketing e Advertising
    ⁃  Digital, Editoria
    ⁃  Viaggi ed Eventi
    ⁃  Educazione e Ricerca
    Effetti è in grado di offrire un servizio a 360 gradi, soddisfacendo tutte le richieste del cliente. Nel caso, per esempio, dell’organizzazione di un convegno internazionale, siamo in grado di occuparci della grafica cosi come dell’intera gestione dei delegati che poi parteciperanno all’evento. Disponiamo, infatti, di una struttura dedicata e di una nostra agenzia di viaggi per offrire la possibilità di richiedere un servizio “chiavi in mano”, con l’impegno di un vero partner al fianco del cliente.
    Inoltre, il know-how e l’esperienza pluridecennale sono alla base del nostro successo come casa editrice specializzata nella divulgazione scientifica per i medici e per il grande pubblico.
  • Se io fossi un nuovo cliente, perché dovrei far ricadere la mia decisione su Effetti e non su altri?
    Semplicemente perché vantiamo, in questo settore, un’esperienza lunga 25 anni. Abbiamo al nostro interno, oltre a una redazione, tutte le figure professionali che consentono di seguire un determinato progetto.
    Siamo, inoltre, provider ECM (Educazione continua in Medicina); non a caso ci occupiamo, in maniera consistente, anche della formazione: congressi, corsi residenziali attivi, seminari, stage teorico-pratici presso strutture assistenziali, webinar, FAD.
    L’ECM è il processo attraverso il quale il professionista della salute si mantiene aggiornato per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio sanitario e al proprio sviluppo professionale.
    La formazione continua in medicina comprende l’acquisizione di nuove conoscenze, abilità e attitudini utili a una pratica competente ed esperta.
    Infine possiamo vantare rapporti consolidati con opinion leader nazionali.
  • Come viene svolto il lavoro all’interno del reparto grafico?
    Ci occupiamo, spiega Silvia Patrini (Responsabile Operativo del settore grafico), dell’impaginazione, delle proposte grafiche e delle campagne pubblicitarie: gestiamo, fondamentalmente, tutta la creatività dell’azienda cliente con il supporto del reparto editoriale.
    Adoperiamo esclusivamente macchine Apple e sfruttiamo Adobe Illustrator e InDesign per un’impaginazione minimalista e chiara, nonché Photoshop, se dovesse esserci la necessità di intervenire a livello fotografico. Inoltre, grazie ai corsi di Espero su Adobe After Effects e modellazione animazione con Cinema 4D di Maxon, siamo capaci di generare sigle di eventi, effetti scenici per la proiezione di fondali dinamici e video wall, al posto delle classiche scenografie stampate.
    Quest’ultimo aspetto è un plus non indifferente che ci ha permesso di acquisire un grande vantaggio competitivo in termini di scelta lato cliente. La conoscenza del nostro modo di lavorare e del nostro mercato di riferimento ha permesso ai formatori di essere sempre interessanti ed efficaci in ogni fase dell’apprendimento.
    Una delle nostre ultime commesse, per esempio, prevedeva la realizzazione di un video intro in 5K su un fondale di 12 metri, diviso su 4 schermi, della dimensione di 4x3m ciascuno. Abbiamo personalmente studiato la scenografia migliore e implementato il video sulla base del posizionamento in ogni singolo schermo, gestendo lo spegnimento sincronizzato per simulare il passaggio del flusso video da una parte all’altra del pannello.
  • Progetti per il futuro?
    Vogliamo adeguarci al mercato, crescere ancora dal punto di vista professionale, approfondire le nuove tecnologie per rimanere al passo con i tempi e rispondere sempre attivamente alle nuove sfide.
    Recentemente, inoltre, stiamo collaborando con la regione Lombardia per uno studio osservazionale, grazie a un bando di concorso vinto tramite l’ospedale San Paolo.

creativeroom con Espero

Creative Room

Creative Room è un’agenzia di comunicazione, design ed eventi di Milano.
Il loro core business corre su due binari: il primo si addentra nel mondo della comunicazione, quindi nella progettazione e organizzazione di eventi, realizzazione di video, internal communication, business game e, più in generale, quegli strumenti di comunicazione che rafforzano la relazione con i dipendenti e la forza vendita; il secondo si orienta sul design dei prodotti e, in particolare, sul disegnare accessori e abbigliamento. Non mancano, inoltre, le capacità per la progettazione di stand, espositori, allestimenti per fiere, negozi e catene della grande distribuzione, nonché spazi interni di ogni tipo, in ambito residenziale, commerciale e ricettivo.

Creative Room segue aziende di ogni tipo, dai grandi marchi internazionali ai giovani giornalisti emergenti, dal bricolage alla moda, dai programmi multi partner alla tecnologia.

  • Ma qual è l’idea alla base di Creative Room?
    Risponde Dimitri D’Angelo (partner – Designer): essere uno spazio creativo, aperto e condiviso, nel quale le idee scorrono libere, creano connessioni inaspettate, crescono e si trasformano in strumenti e progetti che dialogano con il mercato e le persone.
    Ci piace definirci così perché ci concepiamo non come uno studio, un laboratorio o un’agenzia; semmai qualcosa di più, di diverso, di libero: siamo ovunque ci porti il nostro riflettere, il nostro pensare, il nostro immaginare.
    Agli inizi eravamo dei professionisti indipendenti, non impiegati nella stessa organizzazione, condividevano la passione per il mondo della comunicazione e l’interesse alla sinergia che può avvenire lavorando a contatto con persone di talento. Lavoravamo assieme a qualche progetto ma, solo nel 2009, abbiamo deciso di unire i nostri sforzi in un ambito lavorativo unico, stimolati da un senso crescente di creatività e di idee innovative. Nel 2012, infine, abbiamo costituito società e attualmente il nostro team è composto da 11 professionisti.
  • Perché dovrei scegliervi per farvi disegnare un prodotto destinato poi alla vendita?
    Perché tutto quello che disegniamo si vende e continua a vendersi, spiega Dimitri. Siamo un’agenzia di comunicazione che sa parlare al cliente, perché sa far sentire la voce di brand e prodotti.
    Per fare un esempio, ci occupiamo delle realizzazione delle scarpe Colmar, un prodotto che fino a 3 anni fa non esisteva, e delle sneakers Drunknmunky, una scarpa particolare grazie alla scelta convincente dei materiali (canvas e denim in diverse finiture, colori tenui e naturali, affiancati anche da tonalità più accese). Dall’analisi dei dati ci risulta che il trend di vendita relativo a questi prodotti, alla fine di ogni stagione, è sempre stato positivo, a dimostrazione del fatto che, per come sono stati concepiti e strutturati, piacciono.
    Siamo bravi nello studio e nell’implementazione delle giuste strategie utili per capire quale sia il giusto target di vendita del prodotto che una determinata azienda o cliente ci commissiona. Mettiamo creatività e passione in ogni nostro lavoro, sia che si tratti di un evento o di un video, sia che si tratti di disegnare una scarpa.
    Non ci replichiamo mai, spiega Luana Scozzafava (partner – Art Director e Graphic Designer): anche quando potremmo, e il nostro mondo ce lo permette costantemente, noi non lo facciamo. La nostra vena creativa riesce sempre a emergere, persino nei momenti in cui il budget a disposizione non permetterebbe di adottare molti strumenti utili.
  • Obiettivi futuri?
    Crescere qualitativamente come clientela: più è alto il livello dei clienti, maggiore dovrà essere il nostro sforzo per produrre risultati di livello migliore.
    E ancora, evolverci nell’utilizzo di nuove tecnologie per la rappresentazione dei nostri prodotti e nella realizzazione dei video in 3D.
    Da questo punto di vista, l’esperienza formativa in Espero ci ha permesso di sperimentare nuove metodologie di lavoro oltre a permetterci di proporre ai clienti un nuovo work-flow che, in ambito 2D con Adobe Illustrator, non saremmo mai riusciti a creare. Stiamo maturando la possibilità, afferma sempre Luana, e ne siamo felici data la nostra natura, di raccontare in modo diverso una storia. In fondo, questo è il significato di ogni nuovo video prodotto.
    Infine, grazie alla formazione intensiva e concentrata sul software Cinema 4D, stiamo raggiungendo ottimi livelli nella creazione di una nuova collezione virtuale di calzature, realizzata interamente in 3D, e stiamo progredendo nella gestione dei rendering per mostrare ambientazioni realistiche, animazione di personaggi per spot e presentazioni aziendali. Tutto ciò eviterà di limitarci al design piatto di Illustrator.
    Per noi la creatività deve incontrare la strategia; in questa maniera saremo sempre più capaci di rendere ogni progetto unico e indimenticabile.

***

Alla luce di questi racconti potremmo azzardare un’unica risposta alla domanda che ci siamo posti all’inizio dell’articolo: un’agenzia di comunicazione è come un sarto di un atelier di lusso. Chiunque entrerà, sarà perché vorrà un abito mai posseduto o semplicemente perché non ne ha ancora uno.
Sicuramente uscirà indossando il miglior vestito che potesse mai sperare di avere, e questo perché sarà stato cucito esattamente come lo si voleva, senza neanche una sbavatura.

Cristian Grosso

Ciao,
come possiamo aiutarti?
Chat
Valutazione di Google
4.9
Basato su 92 recensioni
×